FOCUS IN - Chi siamo
RICERCA
Une N° 23 Un N° 22 Une N° 21 Une N°20 Une N° 19 Une N° 18 Une N° 17 Une N° 16 Une N° 15 Une 14 Une N° 13 Une N° 12

Accueil > Associazioni > Focus sulle Associazioni > Ateliers France-Italie : capire l’Italia attraverso l’arte e la (...)

Ateliers France-Italie : capire l’Italia attraverso l’arte e la musica

Fondata da Marzia Beluffi, di formazione storica dell’arte con indirizzo antropologico, l’Associazione Ateliers France-Italie nasce dall’incontro fra professionisti francesi che hanno lavorato in Italia e italiani che lavorano a Parigi. Lo scopo : migliorare le relazioni professionali grazie ad una migliore comprensione di quella che si chiama la comunicazione non verbale. 
La collaborazione con la Mediateca di Rueil Malmaison ha permesso di offrire al pubblico diversi cicli di conferenze sulla storia dell’arte italiana. Quest’anno le conferenze si sono spostate a Parigi, presso l’associazione Nonfaire. Fra i titoli, argomenti come“la pittura e il potere” o “i pittori e l’enigma” ma anche “Verdi e l’Unità d’Italia” (in preparazione) affiancano temi più generali come l’opera, la commedia dell’arte, la canzone napoletana.
Marzia Beluffi è coach interculturale, anima cioé formazioni per aziende francesi con filiali in Italia dove spiega come operare efficacemente in un contesto lavorativo italiano, che poi tanto vicino a quello francese non è. La comunicazione interculturale non poteva quindi mancare nei laboratori degli Ateliers, dai “pregiudizi e stereotipi sugli italiani e sui francesi” all’analisi comparativa delle differenze e delle similarità tra questi popoli cugini.

vendredi 11 juin 2010, par Patrizia Molteni