FOCUS IN - Chi siamo
RICERCA
Une N° 23 Un N° 22 Une N° 21 Une N°20 Une N° 19 Une N° 18 Une N° 17 Une N° 16 Une N° 15 Une 14 Une N° 13 Une N° 12

Home > Primo Piano > Speciale Politiche 2013 > Il Ministro degli affari esteri scrive ai connazionali all’ estero

Il Ministro degli affari esteri scrive ai connazionali all’ estero

Roma, 12 gennaio 20 13

Cari connazionali, ci avviciniamo alle votazioni per l’elezione della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Il voto è un diritto costituzionale garantito dalla legge ai cittadini italiani residenti in Italia e all’estero. Il suo esercizio da parte di ognuno di voi è anche un dovere civico essenziale per la vitalità della democrazia del nostro Paese e utile a mantenere vivo e saldo il vostro rapporto con la madrepatria. La vostra identità il vostro attaccamento all’Italia, che già si manifestano in varie forme e attività trovano l’espressione più alta nella partecipazione elettorale per il rinnovo del Parlamento italiano.
Cogliere questa occasione è il modo migliore per far sentire adeguatamente la vostra voce e arricchire il dibattito pubblico e il pluralismo. Il voto di ognuno di voi concorrerà così al progresso dell’Italia. I 12 deputati e 6 senatori eletti all’estero, nel rispetto delle prerogative costituzionali, contribuiscono a tutelare i vostri interessi e a rappresentare autorevolmente, presso le autorità di Governo e le varie istanze nazionali, le cause che più vi stanno a cuore. I Parlamentari eletti all’estero contribuiscono inoltre a rafforzare la proiezione globale dell’Italia, favorendo i rapporti di amicizia e gli scambi economici e culturali con i Paesi di vostra residenza. Il Ministero degli Esteri, con i suoi uffici a Roma e all’estero, è impegnato perché possiate esercitare il diritto di voto. Avverto in modo speciale tale responsabilità. Ho dato istruzioni alla nostra rete diplomatico-consolare di dare la più ampia e completa informazione sulle procedure elettorali. C’è una data che vorrei sottolineare sin d’ora: le buste preaffrancate contenenti le buste anonime con le schede votate dovranno pervenire agli Uffici consolari entro le ore 16.00 del 21 febbraio 2013. Per ogni richiesta di chiarimento, non esitate a contattare gli uffici consolari o a consultare il sito www.esteri.it.

martedì 5 febbraio 2013