FOCUS IN - Chi siamo
RICERCA
Une N° 23 Un N° 22 Une N° 21 Une N°20 Une N° 19 Une N° 18 Une N° 17 Une N° 16 Une N° 15 Une 14 Une N° 13 Une N° 12

Accueil > Primo Piano > Donna & Immagine > Les Mères Veilleuses

Les Mères Veilleuses

Le madri “che vegliano”, che ci proteggono, ci illuminano, ci sorvegliano ma anche, e questo è il gioco di parole, le merveilleuses, le meravigliose. E’ questo il nome di un bar nel 19° arrondissement gestito da quattro ragazze italiane.

Les Mères Veilleuses Federica, Laura, Lara e Lucia, tutte sulla trentina, “chi più chi meno”, che si sono incontrate a Parigi quattro anni fa : lavoravano tutte al ClubMed come agenti di viaggio. Un lavoro un tantino frustrante, realizzare le vacanze di sogno degli altri e rimanere dietro a un bancone ma a Parigi c’è di che divertirsi. Le ragazze frequentavano i bar “cool” della capitale – il Divan du monde, il Rendez-vous des Amis a Montmartre, il Glaz’art, il Pères Populaires, le Caves Populaires – in cui hanno potuto incontrare tantissima gente interessante, “gente di tutte le origini etniche, sociali, culturali”. “Sottovoce” si dicevano che ci sarebbe stato bello aprire un posto così.
Un sogno, come quello dei turisti del ClubMed, che è stato per così dire “realizzato” da un loro amico che si occupava di alcuni di questi bar “cool” e ha proposto alle quattro ragazze di associarsi a lui per aprirne uno nuovo.
E’ nato così “Les Mères Veilleuses - Café concerts Expos“. Era il 3 maggio 2008, neanche un anno fa. Perché questo nome che non corrisponde affatto alla loro età ? “Andavamo spesso a mangiare in un ristorante di nostri amici, in Rue Richelieu, che si chiama “linc(r)oyable” perché c’è il ritratto di uno di questi dandy del 1700 parigino ! Questi figuri eccentrici e amanti del bello erano accompagnati dalle ragazze che la gente chiamava ‘les Merveilleuses’”, spiega Lucia. “Questa idea ci piaceva molto per il nome del bar, ma ci sembrava un po’ pretenziosa. I nostri ‘idoli’ in fatto di apertura di bar sono quattro ragazzi della nostra stessa età cha hanno aperto un café che si chiama ‘les Pères Populaires’ e quando un nostro caro amico ci ha fatto pensare al gioco di parole ‘les Mères Veilleuses’ ci siamo dette che era il nome perfetto !”
Le ragazze fanno tutto – gestione, cucina, servizio in sala, bar. “I primi mesi è stato difficile, perché non siamo in una zona centrale” raccontano, “ma siamo riuscite a far venire gente dai quattro angoli di Parigi, creando eventi, concerti e aperitivi”. Anche la gente del quatiere le conosce da quando, in ottobre scorso, fanno anche ristorante.
Cucina italiana, naturalmente ? “Non siamo un bar italiano”, precisano, “ma un café con un’impronta italiana e la cucina è nello stesso stile : piatti ‘à l’ardoise’ differenti ogni giorno (tanta pasta, ma anche entrecôtes, sauté de veau, magret de canard)”. La cuoca del pranzo, Jordan, è californiana ma con sangue italiano e irlandese mentre la sera ci si mettono loro.
Aggiungeteci un’atmosfera da locale italiano “in” mista alla creatività contagiosa di Parigi, vale proprio la pena provare.

Les Mères veilleuses
67, rue de la Mouzaïa (Paris 19e)
Tel 01 42 00 44 12

mercredi 18 mars 2009, par Patrizia Molteni