FOCUS IN - Chi siamo
RICERCA
Une N° 23 Un N° 22 Une N° 21 Une N°20 Une N° 19 Une N° 18 Une N° 17 Une N° 16 Une N° 15 Une 14 Une N° 13 Une N° 12

Accueil > Cultura > Festivals > Les jours de France à Rome

Les jours de France à Rome

Per il secondo anno consecutivo la settimana italiana si sposta a Roma, dove Jacqueline Zana-Victor, responsabile della settimana italiana, e il suo omologo romano, Alfredo Spositi, sono in dirittura d’arrivo per “Les Jours de France à Rome”, che si svolgerà nel Municipio III dal 4 al 13 maggio.


Un pizzico d’unità non poteva mancare neanche qui e saranno Pierre Santini e Maurizio Scaparro a leggere e dialogare del libro Les Garibaldiens d’Alexandre Dumas.
La madrina di quest’anno sarà Laura Morante, più che mai rappresentativa degli scambi di cultura e di vita tra Parigi e Roma. Sarà proiettato il suo film “Le avventure galanti del giovane Molière”. Altra grande star a cavallo tra l’Italia e la Francia, Claudia Cardinale con un omaggio dell’Accademia Teatrale di Stocolma, lo spettacolo “E a Stocolma si perde Claudia Cardinale” di Pierre Notte.
Ad 80 anni dalla nascita delle famose inchieste di Maigret - impersonato in Italia dal grandissimo Gino Cervi, il Peppone dei Don Camillo, il Municipio III discuterà sul “commissario che aggiusta i destini” con Giorgio Pinotti (edizioni Adelphi), Rosetta Toscani, psicanalista, Maurizio Testa (fondatore del periodico Il Falcone Maltese, sul giallo) e Enrico Magrelli, critico. Poi le mostre, gli incontri letterari (da segnalare Jerôme Coignard per Le vol de la Joconde), le conferenze, tra cui una sugli anni di piombo con, tra gli altri, Dario Marcucci, presidente del Municipio III, Marc Lazare, Marie-Anne Matard-Bonucci e Mimmo Calopresti che chiuderà con il suo film “La seconda volta”.
Infine, il coro di Clamart Di Sol e di La – pilastro musicale del Forum delle Associazioni italiane - si esibirà a Roma con un repertorio di canzoni popolari italiane e francesi. Tutta la programmazione, insomma, sarà all’insegna di questa doppia appartenenza culturale con esperti francesi e/o di origine italiana che posano il loro sguardo sull’Italia e viceversa. Come dice sempre Dario Marcucci, ci sono moltissime affinità tra questi due quartieri delle rispettive capitali. Il loro compito è quello di valorizzarle.
Sicuramente Jerôme Coumet, sindaco del XIII sarà presente a fianco di Dario Marcucci alla settimana francese, così come il presidente del Municipio III non si è mai perso un’edizione della settimana italiana di Parigi.

vendredi 11 juin 2010, par Patrizia Molteni