FOCUS IN - Chi siamo
RICERCA
Une N° 23 Un N° 22 Une N° 21 Une N°20 Une N° 19 Une N° 18 Une N° 17 Une N° 16 Une N° 15 Une 14 Une N° 13 Une N° 12

Accueil > Primo Piano > I Comites : Il tuo voto conta ! > Uniti per il futuro

Lille

Uniti per il futuro

Uniti perché è stata presentata una sola lista rispetto alle ultime elezioni che vedevano in campo due liste. Una lista omogenea che riunisce gli attori delle maggiori associazioni locali, ormai “orfani” di una rappresentanza consolare.
Era uno dei Comites che rischiava di non essere rinnovato, dopo la chiusura del Consolato nel luglio del 2011, ma la forte e storica presenza di italiani ha reso necessaria l’eccezione.

Innanzitutto sono presenti in lista tutti i Patronati (l’Ital-Uim, l’INCA-CGIL e ACLI), dice il consigliere uscente e candidato Sebastiano Urgu, che - tiene a precisare – hanno già cominciato a lavorare insieme al di fuori del Com.It.ES, come dimostra la campagna “Ti Tuteliamo” del CEPA (vedere pp. 31-34). Parecchi i senior, di cui altri tre uscenti (Guido Masciantonio, Gino Patittucci e Domenico Morello) - che Urgu difende a spada tratta - “Contano ancora, hanno l’esperienza ed il savoir-faire ed è importante che tutti siano rappresentati” - anche se lui stesso vanta la presenza di un giovanissimo Julien Delcour, di madre sarda, appena ventiquattrenne e già tesoriere della UIM. 
Dei giovani ce ne parla Carmelo Sortino, operatore del Patronato ACLI, ancora in quota giovani : anche a Lille che ha un’università molto reputata per l’Architettura, l’Ingegneria, il Design, l’Elettronica o l’Informatica, arrivano tanti studenti in Erasmus o anche per studi più approfonditi e duraturi. Anche lui parla di arrivi che andrebbero informati, accompagnati nei piccoli incubi della vita quotidiana come cercar casa o cimentarsi con l’amministrazione francese.
Poche le donne – solo 5 su 16 candidati – ma come dice Anne-Corinne Giavitto, operatrice dell’INCA, “la qualità è meglio della quantità”. Uscente anche la Giavitto, ma dal Comites di Mulhouse e dalle penultime elezioni, quelle del 1999 quando aveva presentato una lista di sole donne. “Poi quando ci siamo mischiate con gli uomini [6 donne della sua lista e 6 uomini dell’altra sono stati eletti] ci siamo accorti che funzionava benissimo”, dice. “Le donne hanno una visione diversa, un ascolto diverso ; sono più sensibili nel capire le difficoltà e presentarle in modo da trovare una soluzione ; quando si impegnano sono più perseveranti, riescono a gestire lavoro, famiglia e impegno sociale”. Tra le altre donne, un’altra operatrice sociale, dell’Ital-Uim, Lilla D’Alberto, Elvira Guida, che è caduta nell’associazione franco-italiana di Dunkerque fin da piccola, Silvia Iantosca, di Valenciennes, mamma e studente, Maria Giuseppina Vitali che ha un dottorato in letteratura ma si interessa del “Pensiero economico in Italia” ed è molto presente nella vita politica italiana locale. Come per i giovani vale il “pochi ma buoni”.
Il programma intende rafforzare i rapporti con il Consolato - vista anche la distanza che ormai si frappone fra la comunità del Nord e la capitale - magari creando uno sportello vero e proprio invece della permanenza attuale, considerata insufficiente. Intende inoltre promuovere e stimolare iniziative che non siano solo feste, per dare un’immagine più veritiera della complessità del tessuto associativo locale dove memoria e contemporaneità vanno di pari passo. E comunque il “cambiamento è già fare qualcosa e farlo insieme” afferma Sortino. In effetti dopo gli anni bui del Comites del secolo scorso, creare siti, blog, pagine facebook o anche solo un indirizzo mail è tantissimo e porterà al neoeletto consiglio visibilità, partecipazione ed efficienza nei rapporti con la comunità e con le autorità consolari. Non è poco.

I candidati

SORTINO Carmelo Taormina 09/06/1961
URGU Sebastien Saint Amand Les Eaux 19/04/1967
GIAVITTO Anne-Corinne Mulhouse 24/09/1964
AIELLO Pietro Serrastretta 23/04/1954
D’ALBERTO Lilla Vasto 13/02/1953
DELCOUR Julien Lesquin 30/11/1990
FAVETTO BON Riccardo Teheran 19/07/1938
GUIDA Elvira Rosendaël 22/01/1960
IANTOSCA Silvia Valenciennes 09/07/1967
MASCIANTONIO Guido Liscia 21/05/1940
MORELLO Domenico Nicastro 24/09/1952
PALMIERO Pasquale Conde sur Escaut 24/08/1965
PATITUCCI Gino Fiumefreddo Bruzio 21/11/1947
PUGLIA Salvatore Denain 12/03/1987
REGINI Guglielmo Taranto 24/02/1944
VITALI Maria Giuseppina Roma 01/01/1949

vendredi 28 novembre 2014, par Patrizia Molteni